V RADUNO NAZIONALE LTCI

22 - 23 - 24 GIUGNO 2012

DOLOMITI - CANAZEI

Dopo il mare, la montagna.

Come deciso al raduno svoltosi a Taranto il LTCI ha virato bruscamente verso Nord, ai confini con l'Austria. Canazei (TN) ed i passi dolomitici, per vedere che effetto fa osservare tante Thema arrampicarsi sulle montagne. Prova di forza per le nostre Lancia, sapevamo che i passi dolomitici sarebbero stati impegnativi. Ma poi, la domanda sorgeva spontanea, venti anni fa, gli utenti Lancia Thema vivevano questa preoccupazione? NO. E perchè dovremmo averla noi oggi?

Tutti in macchina, si parte, a portarci sul tetto d'Italia ci pensa l'immortale Lancia Thema, ieri come oggi.

Gli equipaggi più temerari sono stati quelli partiti da Roma. 700 km da percorrere in direzione Nord. Mai appagato, il trio Pierpaolo Adriano Angelo ha voluto rilanciare portando con se la LX REDUX, completata a tempo di record. Un'ulteriore sfida che ha tolto il sonno almeno a due dei tre componenti della Triade Capitolina, l'unico tranquillo, il più saggio, era quello scelto per guidarla fin sulle Dolomiti: Adriano. L'incognita è grande ma il fascino dell'impresa lancia il guanto di sfida ad ogni più nero incubo. Ricolmi di ricambi, manuali ed attrezzi, abbiamo fatto questo salto nel vuoto.

Il dubbio....

Non possiamo ovviamente nascondere che la preoccupazione, soprattutto per chi poi operativamente aveva aiutato la sfortunata LX a riprendere a camminare da sé, era davvero grande. L'ansia ha per un bel po' accompagnato Angelo che a bordo della sua LX guardava la REDUX da vicino macinare chilometri. Avevamo una barriera immaginaria da superare, Roncobilaccio. Passato quello potevamo essere più tanquilli...

Ore 12,00 circa le 3 LX che hanno viaggiato in squadra da Roma, la 3.0 V6 di Pierpaolo, la LX REDUX (turbo 16v Verde York), condotta da Adriano, e la turbo 16v LX di Angelo arrivano al bivio per Padova, si tira dritti per Milano, veloci, per agguantare il Brennero...

La LX REDUX al primo traguardo importante, l'arrivo sul Brennero

La LX di Angelo valica i 70.000 km!


I primissimi cartelli in doppia lingua. Il gruppo inizia ad assaporare la frizzante aria di montagna!

Le 3 LX in formazione, blu, verde e nera, la gamma era completa!

Le prime case in tipiche stile trentino

Finisce l'autostrada. Dopo un succoso rifornimento le LX iniziano ad arrampicarsi. Le temperature di esercizio salgono, i motori turbocompressi accusano la mancanza di ossigeno, la 3000 V6 invece continua la sua marcia inarrestabile, il pensiero va subito al 4 cilindri bialbero della REDUX che vede arrivare le temperature "in quota", segue a ruota la LX di Angelo. Mettiamo a dura prova le auto, dopo 650 chilometri di autostrada non concediamo tregua, e la Thema non ci tradisce. Nessuna.

Siamo noi a crollare... La fame ci segue a ruota fin dall'inizio del Brennero e davanti a questa meraviglia, stupefatti, molliamo i volanti.

 

E' il lago di Carezza. Splendido specchio d'acqua azzurra e blu, incontaminato, circondato da una foresta che concede i suoi migliori legnami alla costruzione di preziosi violini. Incantevole.

Non siamo ancora a destinazione. Dopo un breve pranzo a base di prodotti tipici locali riprendiamo la marcia, manca ancora molto. Ovviamente tutto in rigorosa salita!

I panorami che questo raduno stava regalando erano già sufficienti per ritenersi soddisfatti, le foto che abbiamo scattato sono TUTTE da incorniciare. Vedere la propria Lancia in mezzo a tanta potenza della natura è stato emozionante. Sembrava di girare uno spot dell'epoca con la nostra Berlina protagonista.

Poco dopo le 14,00 le 3 LX arrivano all'albergo "alla Rosa" di Canazei, il gruppo romano si ricongiunge con gli amici di mille avventure, per esempio Matteo con la turbo 16v.

Il viaggio è stato veloce e comodo, come ormai  le nostre Thema ci hanno abituato in ben cinque anni di raduni in tutta Italia, il gruppo arriva quasi riposato, un breve passaggio in stanza, poi tutti assieme per un aperitivo in piazza, al centro della splendida Canazei!

EccoVi gli elementi più importanti del LTCI, i Soci, le persone. Abbiamo lasciato molto tempo libero per noi, per stare assieme, dedicandoci alle persone a noi care e che senza questo raduno non avremmo incontrato, senza il LTCI non avremmo conosciuto!!!

Altre foto che documentano lo splendore del posto. Qui a destra potete ammirare il panorama dei balconi delle camere riservate ai Soci LTCI.

Cala la notte su Canazei. Una fresca aria, (notare il termometro sullo sfondo...12°C), obbliga tutti a ricorrere al maglioncino, quando in tutta Italia la colonnina di mercurio ancora segnava più di 30 gradi...

Arrivano da Ferrara Franco e il grande Stefano, poi anche Marco, Gaetano e qualche Delta.

SABATO MATTINA

Tutto il gruppo LTCI è stato protagonista nella Piazza del comune di Canazei per l'esposizione delle vetture. Il tempo, inclemente, ha regalato una timida pioggia, a tratti più intensa, ma questo non ha impedito ai ragazzi di portare la proprie vetture in mostra.

  

Erano presenti: la 8.32 bordeaux, la LX REDUX condotta da Adriano, la 8.32 di Franco in equipaggio con Stefano,

   

la i.e. di Marco, la i.e. 16v di Gaetano, la turbo 16v di Matteo

  

la 8.32 Limited Edition del sig. Pilenghi, la turbo 16v LX di Angelo e la 3.0 V6 di Pierpaolo e Francesco.

Si sono poi unite al gruppo la 16v VIS di Elia, la turbo 16v LX di Renzo e la turbo ds LS della famiglia Torchia, i nostri migliori "clienti", provenienti da Belluno in una simpatica tenuta estiva che sono stati immediatamente costretti a correggere causa clima più freddo di Canazei!!!

La grande simpatia di Francesco Torchia, Socio di freschissimo tesseramento!!!

Tutte le vetture del LTCI davanti al Comune di Canazei

La filante linea dalla LX turbo di Renzo...

...sul lato sinistro della piazza le Delta col loro Club.

Scatti artistici del nostro Matteo

 

Lunghissime chiaccherate, vento, freddo, pioggia... Niente ferma il LTCI!!!

All'improvviso arriva il sole. Spunta timidamente ed in maniera fulminea escono anche le nostre pelli per detergere la filante linea della Thema. Tutte le nostre vetture vengono asciugate, pronte per qualche scatto con la vernice a specchio!

Il sole poi prende il sopravvento e la piazzetta si popola di turisti!

Una bellissima cornice, davvero uno sfondo fantastico per le numerose foto scattate!

Ma arriva il momento di muoversi. Il programma prevede la scalata ai 4 passi Dolomitici, PASSO SELLA, PORDI, CORTINA, PASSO GARDENA, per poi finire sul LAGO DI MISURINA per il pranzo e scendere di nuovo verso Canazei. 170 km di tornanti, tutti d'un fiato.

SPETTACOLARE!!!

Il gruppo lascia Canazei e si lancia verso il Passo Pordoi, seguiamo non senza qualche difficoltà il gruppo Delta che inspiegabilmente non prevede soste (???), cosa che invece noi abbiamo fatto, non scattare delle foto in luoghi così belli è davvero uno scempio, quindi facendo saltare (e di gusto) il ruolino di marcia dei cugini deltisti abbiamo giustamente concesso ai nostri Soci pause per le foto di rito!

Motore, tanto motore per salire. E la Thema non tradisce nessuno. Freni e assetto, tutto all'altezza. Veicoli di 20 anni, che in 24 ore avevano già sulle spalle più di 800 km tutti d'un fiato, hanno aggredito l'asfalto con scioltezza. Andatura, come ovvio turistica, ma le 8.32 avrebbero sicuramente ruggito di più se avessero potuto lasciare dietro il gruppo, questo non è però lo spirito del LTCI, ci divertiamo solo se tutti si divertono e rimanere compatti è per noi "uno stile di guida".

La turbo 16v di Matteo in azione

Una guida comunque impegnativa...

...ma ripagata da splendidi paesaggi...

...ed auto fantastiche...

...che sfidando il tempo e lo spazio conquistano ancora la vetta.

La natura e le auto del LTCI

      

Prima sosta. Ci fermiamo per dar tregua a motori e freni, l'aria è freschissima, siamo a quasi 2mila metri e ci sono 13 gradi.

Siamo sul Passo Sella

Segue a pagina due...