8 - 9 -10 MAGGIO 2015

LTCI @ FIERA
VERONA LEGEND CARS

Official web site of Lancia Thema Club Italia

IL LANCIA THEMA CLUB ITALIA IN SUPPORTO ALLE YOUNGTIMER AL VERONA LEGEND CARS

Il Lancia Thema Club Italia si è presentato al neonato Verona Legend Cars con due bellissimi esemplari di Thema non ancora trentenni, a voler sottolineare una volta di più l’importanza attuale delle youngtimer, un patrimonio motoristico da preservare per i prossimi anni a venire. Lo è stato per le Flaminia, le Fulvia, le Aurelia, anch’esse qualche decennio fa considerate semplicemente “vecchie” ed ora, invece, portate quale esempio di tesori da custodire gelosamente.
Il Club ha quindi sposato in pieno lo spirito secondo il quale A.S.I. ha invitato 33 club federati ad esporre i loro “futuri tesori” su una superficie di quasi 3 mila metri quadri, allo scopo di diffondere la cultura motoristica tra appassionati e non delle quattroruote.
Un’occasione in cui il Club ha partecipato anche al convegno organizzato da A.S.I. stessa durante il quale si è trattato anche l’argomento della Legge di Stabilità.

A tutela dei Soci, a tutela della passione, il LTCI c'era. Poche parole e niente proclami, il Presidente Pierpaolo Berardi ha partecipato alla riunione svoltasi sabato mattina tra i presidenti di tutti i club federati ASI presenti, il presidente ASI Loi e 5 Senatori della Repubblica che sono stati invitati alla manifestazione per toccare con mano e vedere con i loro occhi cosa vuol dire motorismo storico, che è cosa ben diversa dall'agevolazione fiscale a tutti i costi.

Credevano di trovare carrette, hanno potuto sentire il profumo di nuovo delle nostre auto gelosamente conservate, quelle del LTCI poi... Tra tutte spiccava la spettacolare i.e. 16v di Alberto, vero protagonista della 3 giorni, proprietario anche della Delta Integrale giallo ginestra, (stand Lancia Delta Integrale Club), e della Saab 900 esposta nello stand del Circolo Pontino La Manovella.

Non si rimaneva indifferenti davanti alla 8.32 di Franco, Consigliere storico del LTCI, una Blu Blizzard con Alcantara in condizioni ineccepibili.

EccoVele nei dettagli: 8.32 prima serie blu blizzard del 1987 con 60.000 km, interno in Alcantara beige e l'immacolata seconda serie argento con dei bellissimi interni in pelle Frau blu e tetto apribile, anche lei con circa 60.000 km.

Si rimaneva a bocca aperta, ASI stavolta ha fatto le cose in grande, coccolando i propri club federati: stand già pronti, elegante moquette chiara a terra, tutti assieme, chi c'era ha fatto sentire la sua voce.

Ed il messaggio è arrivato a chi di dovere.

La storia NON SI TOCCA!

I nostri gioiosi rappresentanti, sullo sfondo la bellissima Delta Integrale Giallo Ginestra del nostro Socio Alberto.

Concessionario Lancia!

Anche stavolta, per chi ha avuto la possibilità di esserci, IL GRUPPO ha fatto la differenza. Gente che arrivava da ogni angolo d'Italia, per amore della Thema e del Club, con stampata in faccia quella espressione quasi arrogante dell'IO C'ERO.

Ed eravamo lì per una causa che interessa tutti.

I 5 Senatori, appartenenti ad ogni schieramento politico, hanno dapprima visto quali sono le condizioni dei veicoli storici iscritti ASI dai club federati presenti, poi hanno constatato la dedizione e la capillare organizzazione di cui sono tutti dotati. Ventenni, sessantenni, la passione non ha età, e non ha fine. La storia la fanno gli uomini, con le loro scelte, e noi decidiamo di non abbandonare quello che di buono hanno fatto le generazioni precedenti le nostre. Non abbandoniamo le nostre storiche a tristi destini, la STORIA NON SI TOCCA!!!

Siamo andati lì col medesimo ideale, uniti dalla profonda amicizia che ci lega come gruppo, a passi spediti verso il nono anno di attività, è stata come sempre un'immensa gioia. Rendersi conto che le cose non sono mai cambiate in tanti anni è l'elemento che più ci dà soddisfazione.

Abbiamo ancora tantissima strada da fare assieme!

Eccoli qua, l'anima del nostro stand, Veneto-Roma 2 a 2 !

 

Il Verona Legend Cars è finito, le Thema tornano a casa in ottima compagnia!

Un particolare ringraziamento al nostro Consigliere Alberto Schiavon, che si è fatto carico di gran parte dell'organizzazione ed ha speso ben tre auto di famiglia per questa manifestazione, tutto in nome della sua grande passione nonché grande dedizione alla causa ed al Club tutto. Un vero esempio, da seguire. Merce molto rara... Chissà in quanti avrebbero avuto tutta questa volontà. Forse nessuno.

Franco Finatti, per la costante presenza ed appoggio logistico, ed ovviamente anche per la sua 8.32, è indubbiamente il garante delle manifestazioni di successo.

Matteo Ballarin, perché se non c'è lui è tutto diverso... Non puoi muovere una barca a vela senza vento, e lui è la nostra Bora... Arriva all'improvviso, travolge tutti, poi sparisce e dunque riappare... Ci puoi sempre contare, Ballarin ce l'abbiamo solo noi... e ci spiace per gli altri.

Un altro particolare ringraziamento va anche al Presidente Berardi: anche nei momenti più difficili è riuscito a tenere unito il nostro ormai folto gruppo, pure con l'arrivo della legge di stabilità che, inutile dirlo, ha destabilizzato tutti... Non si è mai arreso ed ha da subito manifestato la volontà di poter interloquire con il legislatore. Ci siamo riusciti. Siamo tornati a Roma con la promessa ufficiale che entro il 30 giugno ci sarà una revisione della normativa, volta a non penalizzare questo splendido mondo del motorismo storico.

Abbiamo letto di manifestazioni di piazza, di occupare Roma con le storiche, di urla in faccia al parlamento.

Abbiamo allora chiesto "cosa sareste disposti a fare per la Thema"? In pochi hanno risposto ed in ordine sparso, gli ultrà lì non hanno più urlato e si sono nascosti nei loro impegni ed impedimenti.

Eravamo poco più di un pugno a Verona, ma una volta stretti potremmo aver colpito molto duro.

C'abbiamo provato, se la situazione migliorerà sarà anche merito dei Club, fatti dagli appassionati, quelli veri. Che a cena ridono e scherzano assieme, con l'eco delle battute in dialetto romano pronunciate dai veneti...

Applausi!!!